Fra natura e storia

In un clima non propriamente primaverile la classe 1^F con i proff. Mori e Barbieri è salita in Alta Val Parma per un'escursione di due giorni (14-15 maggio 2018) nella zona di Lagdei-Lago Santo alla scoperta della ricchezza ambientale e storica del nostro Appennino. 

Sotto l'espertissima guida di Antonio Rinaldi gli studenti hanno imparato a riconoscere le principali caratteristiche della flora locale, a distinguere l'intervento umano nelle zone boschive e ad individuare le tracce nascoste della fauna (tassi, caprioli e lupi). Il percorso di trekking ha portato dal rifugio Lagdei sino al Monte Tavola sul crinale fra Toscana ed Emilia-Romagna segnato dai cippi di Maria Luigia del 1828; purtroppo il maltempo non ha consentito di raggiungere il Lago Santo ma la lunga passeggiata fra i boschi di faggi, abeti e castagni della zona demaniale è stata un'alternativa più che valida.

La parte storica è stata affidata ad Andrea Greci che ha illustrato i drammatici eventi che portarono all'eccidio di Bosco di Corniglio quando la sera del 16 ottobre 1944 fu annientato il Comando Unico Partigiano con il comandante "Pablo" (Giacomo di Crollalanza), l’ufficiale di collegamento “Penola” e i tre partigiani di guardia.

Un'esperienza completa per i ragazzi di 1^F che si avviano a chiudere l'anno con uno zaino pieno di bei ricordi.


Pubblicata il 16 maggio 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.